6 errori che facciamo spesso quando scegliamo gli occhiali per i nostri figli

Se anche voi quando dovete scegliere gli occhiali da vista per i vostri figli non avete mai a disposizione le informazioni necessarie continuate a leggere questo post.

Ecco alcuni trucchi e segreti per evitare di commettere degli errori quando state valutando di cambiare gli occhiali per il vostro bambino/a.

Non è semplice, lo sappiamo, ma proprio per questo il rischio di scegliere un occhiale solo perché è di moda è alto.

Quindi, prima di prendere decisioni affrettate, leggete questa piccola guida ai 6 ERRORI CHE FACCIAMO SPESSO quando scegliamo un nuovo occhiale da vista per i nostri figli.

Primo errore:

SCEGLIERE IN BASE ALLE TENDENZE DI STAGIONE
Non è sicuramente un peccato seguire la moda, ma esserne vittime sì.

Secondo errore:

NON TENERE CONTO DELLE LORO ABITUDINI E PREFERENZE
Prima di scegliere l’occhiale giusto per il proprio bambino/a, è importante studiare le loro abitudini, scoprire cosa gli da fastidio e perché no, ascoltare anche quali sono le loro preferenze. Dovranno portarli per tutto il giorno, devono quindi sentirsi a proprio agio ad indossarli e anche quando giocano non devono assolutamente portare alcun fastidio ed impedirgli di divertirsi.

Terzo errore:

NON PENSARE ALLA PARTICOLARITÀ DELLO SGUARDO DI UN/A BAMBINO/A
Oltre alle lenti correttive, che devono essere adatte alle sue esigenze, il vostro bambino deve disporre di una montatura indicata alla sua morfologia. Infatti, il campo visivo del bambino è specifico: per la visione da lontano, utilizza la metà superiore della lente, e per vedere da vicino, tende ad abbassare la testa, piuttosto che abbassare lo sguardo come farebbe un adulto.
Un altro aspetto importantissimo, è l’appoggio sul naso e, quindi, il tipo di ponte della montatura che non deve permettere al bambino di guardare oltre l’occhiale nel caso si allargasse dalle tempie.

Quarto errore:

SCEGLIERE UN MATERIALE NON ADATTO A LUI/LEI
Ad esempio, le montature in metallo sono da evitare nei bambini molto piccoli perchè potrebbero farsi male.
Oggi, l'acetato di cellulosa riscuote il favore dei professionisti. Questo materiale plastico è disponibile in diversi colorazioni.
Anche il nylon e altri materiali gommosi diventano indispensabili per gli occhiali dei più piccoli.
Ormai diverse aziende nostre fornitrici si sono specializzate in montature bimbo che uniscono leggerezza ad elasticità.

Quinto errore:

SCEGLIERE IN BASE AI MODELLI DI OCCHIALI COMPRATI IN PASSATO
Anche questo può essere un errore. Cambiare ai bambini piace e sperimentare nuovi paia di occhiali in futuro consentirà loro di conoscere meglio i propri gusti.

Sesto errore:

QUANTITÁ ANZICHÉ QUALITÁ
Spendere una cifra basa per poi cambiare occhiali ogni 3/4 mesi non è la soluzione.
Da diversi anni nel nostro negozio puntiamo su occhiali Made in Italy, specifici per bambini con brevetti importanti, che sicuramente hanno costi più elevati ma che sono molto più resistenti agli eventuali problemi di deformazione, rottura ai quali i bambini vanno quotidianamente incontro.
In ogni caso, abbiamo sempre presenti in negozio anche modelli più economici.

Adesso che conoscete alcuni dei segreti e dei trucchi per non commettere errori quando state per cambiare l’occhiale dei vostri bambini, venite a trovarci!

Vi guideremo noi nella scelta.